Agenzie Investigative > Articoli Redazionali > Agenzie Investigative > Come diventare un detective
 

Pubblicato il 30/01/2006

Come diventare un detective


La carriera dell'investigatore privato è guardata oggi dai giovani con particolare interesse: le agenzie del nostro Paese, operanti nei più svariati campi, si moltiplicano. Dallo spionaggio industriale alla tutela del know how, dalla sicurezza personale alle investigazioni familiari, la parola d'ordine è una sola: massima professionalità. Non ci si inventa infatti detective, per conseguire tale qualifica lavorativa è necessario entrare in possesso di una licenza/autorizzazione rilasciata dalla Prefettura e dall'Ufficio Licenze della Divisione Polizia Amministrativa delle Questure, unico titolo valido in Italia per esercitare l'attività investigativa privata.

 

Testo di legge basilare

Lo Stato ha emanato nel 1931 il "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza", all'interno del quale il "Titolo IV" (dall'Art. 133 all' Art. 141) fornisce la normativa in materia di "Guardie Particolari, Istituti di Vigilanza e Investigazione Privata".

Formazione per diventare un Detective

In materia di formazione, bisogna dire che l'unica che offre garanzie di preparazione e riconoscimento statale e giuridico è quella universitaria, organizzata in veri e propri corsi di laurea triennali o master post-laurea.

Attualmente, se un giovane vuole diventare un detective, il panorama universitario offre numerosi e notevoli opportunità di studio e di specializzazione: basta aver conseguito un diploma di scuola superiore per iscriversi al "Diploma Universitario per operatore della sicurezza e del controllo sociale" (presente per esempio presso l'Università di Bologna) di durata triennale al termine del quale si consegue il titolo di "Operatore della sicurezza e del controllo sociale". Nel piano di studi figurano esami attinenti alla criminologia, giurisprudenza, storia, economia, sociologia e psicologia; è prevista un'utilissima attività di Laboratorio di criminologia applicata. Recentemente è stato inoltre istituito, presso l'Università dell'Aquila, un corso di Laurea in Scienze dell'Investigazione. Occorre aver già conseguito la laurea di 1° livello invece, per iscriversi al corso di laurea specialistico in "Esperto di sicurezza e di criminologia investigativa e applicata": l'accesso è condizionato dal superamento di un test specialistico ed è prevista una prova finale su un progetto di ricerca condotto dallo studente. Sono previsti stage e tirocini.


Se l'intenzione di diventare un detective è ferrea allora un'ottima opportunità per chi intende professionalizzarsi ulteriormente compiendo un periodo di studio all'estero è il "Programma di cooperazione Ue-Usa in tema di globalizzazione del crimine",  cui aderisce in Italia l'Università di Bologna. Per 10 studenti c'è l'opportunità di trascorrere due semestri nelle università americane di Washington, in Tallahassee (Florida), Huntsville (Texas).

Per concludere, nessun corso presso organizzazioni non statali abilita alla professione di "detective privato": diffidate quindi dai corsi privati (il più delle volte molto costosi) che promettono famigerati titoli professionali.